Miomi uterini
TRATTAMENTO CON LETROZOLO PRIMA DI MIOMECTOMIA LAPAROSCOPICA

 

La miomectomia laparoscopica offre numerosi vantaggi rispetto alle tecniche laparotomiche e minilaparatomiche fra i quali una minor perdita di sangue durante l’intervento chirurgico, una degenza più breve, meno dolore post-operatorio e un recupero più rapido. Tuttavia, i miomi molto grandi possono essere difficili da asportare in laparoscopia e la riparazione dei difetti della parete uterina può essere difficile se non si possiede esperienza in sutura laparoscopica.

In passato la terapia con analoghi dell’ormone di rilascio delle gonadotropine (GnRH-a) somministrata è stata utilizzata per tre o quattro mesi prima dell’intervento chirurgico. Tale terapia aiuta a ridurre il volume uterino e quello dei fibromi, inoltre è utile per correggere la carenza di ferro e l’anemia tipiche delle pazienti affette da miomi uterini. Tuttavia tale terapia è associata a severi effetti indesiderati causati dalla deprivazione estrogenica (come vampate di calore e secchezza vaginale). 

Recentemente gli inibitori dell’aromatasi, che bloccano la produzione di estrogeni, sono stati utilizzati per il trattamento dei miomi uterini. Questo studio ha valutato l’efficacia del trattamento preoperatorio con inibitori dell’aromatasi in donne in età riproduttiva che dovevano sottoporsi a miomectomia laparoscopica. Lo studio ha incluso 80 pazienti sottoposte a miomectomia laparoscopica per miomi uterini con diametro superiore a 8 cm. 40 pazienti sono state trattate con una combinazione di letrozolo (2,5 mg al giorno per via orale) e noretisterone acetato (2,5 mg al giorno) assunti continuativamente nei tre mesi precedenti all’intervento; le altre 40 pazienti non hanno ricevuto alcuna terapia preoperatoria. La terapia con letrozolo ha diminuito in modo significativo il volume dei miomi. Lo studio ha dimostrato che il tempo totale dell’intervento chirurgico è stato inferiore nelle pazienti trattate con inibitori dell’aromatasi. Inoltre, in tali pazienti, è stato necessario meno tempo per suturare l’incisione del miometrio e la perdita ematica intraoperatoria è stata inferiore.  La qualità della cicatrice uterina, valutata all’ecografia, è risultata simile nei due gruppi di studio a una settimana e a tre mesi di distanza dall’intervento chirurgico.

Il presente studio dimostra che con un trattamento di 12 settimane con letrozolo è sicuro ed efficace nel ridurre il volume dei miomi uterini e pertanto può facilitare l’intervento di miomectomia laparoscopica che risulta più veloce grazie alla diminuzione di volume del mioma.

 

 

Bibliografia

Leone Roberti Maggiore U, Scala C, Venturini PL, Ferrero S. Preoperative treatment with letrozole in patients undergoing laparoscopic myomectomy of large uterine myomas: a prospective non-randomized study. Eur J Obstet Gynecol Reprod Biol 2014;181:157-62.

 

Leggi l'articolo>>