Endometriosi
ATEROSCLEROSI NELLE DONNE CON ENDOMETRIOSI

Nonostante l’endometriosi colpisca tipicamente donne giovani, e l’aterosclerosi sia una malattia dell’“età avanzata”, queste due condizioni sono per certi aspetti simili. Lo stress ossidativo, che è associato con l’aterosclerosi ha un ruolo nello sviluppo e nella progressione dell’endometriosi. La lesione aterosclerotica ed il fluido peritoneale delle donne con endometriosi sono caratterizzati dalla presenza di macrofagi, citochine prodotte dai macrofagi, lipoproteine, cellule T e citochine derivate da cellule T, fattori chemiotattici, fattori di crescita, e LDL ossidate.
Abbiamo condotto uno studio per determinare se le donne con endometriosi hanno un maggior rischio di aterosclerosi rispetto alla popolazione generale (1). Prima della laparoscopia, le pazienti sono state sottoposte alla misurazione dello spessore intima-media (IMT) e del coefficiente di distensibilità (DC). Sono stati inoltre prelevati campioni di sangue per determinare livelli di lipidi, fibrinogeno, proteina C reattiva, omocisteina, glicemia a digiuno, antitrombina III, plasminogeno, proteina C, proteina S e resistenza alla proteina C attivata. Tutti i parametri biochimici valutati avevano livelli simili nei due gruppi di studio. Lo spessore intima-media è risultato simile nelle donne con endometriosi e nei controlli in entrambe le arterie carotidi. Nessuna differenza significativa è stata osservata nel coefficiente di distensibilità tra donne con endometriosi e controlli. Non è stata osservata una differenza significativa nello spessore intima-media e nel coefficiente di distensibilità tra le donne con endometriosi lieve o severa.
Conclusione: Le donne con endometriosi non hanno più aterosclerosi subclinica della popolazione generale.
Il nostro studio mira a determinare se donne con endometriosi hanno più aterosclerosi subclinica della popolazione generale.

Bibliografia

Pretta S, Remorgida V, Abbamonte LH, Anserini P, Ragni N, Del Sette M, Gandolfo C, Ferrero S. Atherosclerosis in women with endometriosis. Eur J Obstet Gynecol Reprod Biol 2007;132:226-31.

Leggi l'articolo >>